Home » Giardino » giardinaggio » Coltivazione aeroponica delle piante in casa: vantaggi
coltivazione aeroponica

Coltivazione aeroponica delle piante in casa: vantaggi

La coltivazione aeroponica delle piante, in casa, ha i suoi vantaggi. Infatti la possibilità di coltivare senza terreno, con il rafforzamento delle sostanze nutritive, senza germi e batteri, per un miglior sviluppo e una più proficua produzione, sono vantaggi da non sottovalutare.

Chi vive in città non sempre ha la possibilità di coltivare con i sistemi tradizionali, ecco allora che si pensa a soluzioni alternative quale ad esempio la coltivazione aeroponica.

La coltivazione aeroponica: ecco i suoi vantaggi

La caratteristica precipua della coltivazione aeroponica è la possibilità di far crescere le piante fuori dal terreno, grazie chiaramente ad una continua e regolare irrigazione, nebulizzazione e somministrazione di fertilizzanti oltre che di sostanze nutritive.

Questo trattamento consente di coltivare e ottenere prodotti che sono cresciuti in un habitat protetto e in assenza di germi che generalmente si trovano nel terreno.

Fondamentalmente la coltivazione aeroponica, usata per la coltura di generi per la tavola, mira alla verifica di alcuni elementi come: luce, temperatura e pH. Inoltre, non si può negare che spesso dà risultati di gran lunga superiori alle coltivazioni che definiamo tradizionali. In termini di qualità, velocità e quantità questo tipo di coltivazione ottimizza la sua resa.

La coltivazione aeroponica

Ad oggi questo tipo di coltura, sia in Italia che in Europa, non è ancora pienamente sviluppata. I paesi in cui ha già attecchito sono il Canada, l’Australia e alcuni stati particolarmente sviluppati del Nord America.

La coltivazione aeroponica è un moderno tipo di coltivazione in serra, che si adotta in assenza di substrato, ovvero senza l’uso di terra o di altro aggregato che funga da sostegno, ma grazie al consolidamento dell’aerazione e della nebulizzazione delle sostanze nutritive.
In questa situazione, infatti, le piante sono sostenute artificialmente e il loro nutrimento è assicurato da un sistema di nebulizzazione di acqua arricchita da fertilizzanti minerali, che con la loro azione coinvolgono esplicitamente l’apparato radicale della pianta. Le radici, ovviamente, in questo caso non affondano nel terreno ma sono sospese in aria, ed è da qui che giunge il loro nutrimento fondamentale, oltre ad una ossigenazione migliore.

La coltivazione aeroponica in serra

Questo tipo di coltivazione può essere usato anche in serra. L’obiettivo in questo caso è quello di incrementare la salute, la crescita corretta e la fioritura delle piante coltivate usando soluzioni nutrienti

Ma questa tecnica è sviluppata anche in serra, dove l’obiettivo primario è l’ottenimento di condizioni che incrementino sviluppo, salute, fioritura e fruttificazione della pianta attraverso l’uso di soluzioni ricche di nutrienti nebulizzate direttamente sulle radici nude. La mancanza di terra insieme all’ambiente chiuso e riparato consente di proteggere le piante da agenti infestanti e patogeni.

Le piante sono sospese e sorrette soltanto da pannelli in polistirolo espanso forati e posti entro canalette in pvc, diversi in base al tipo di coltura scelta. È chiaro che così le radici non entrano in contatto con nessuna sostanza inquinante, anche perché gli stessi tubi sono in pvc e, come le canalette, non sono a rischio di usura.

Non vi sono grandi differenze con le piante coltivate a terra, il tempo di crescita infatti è il medesimo, ma si ha certamente un vantaggio: non si hanno interruzioni. Questo permette chiaramente di avere una resa produttiva migliore.

La coltivazione aeroponica e il grow room

Chiaramente per utilizzare questo tipo di coltivazione non è necessario avere una serra di grandi dimensioni, è importante però avere o costruire una grow room, definita anche grow box, ovvero uno spazio destinato espressamente alla coltivazione di piante indoor. È necessario per valutare, monitorare e controllare i parametri vitali della pianta, attuare alcuni accorgimenti, quali ad esempio:

  • Luce,
  • Temperatura,
  • Corretta areazione,
  • Corretta ventilazione e anidride carbonica,
  • Umidità.

In particolar modo l’umidità è di grande importanza per il corretto sviluppo della pianta. Deve attestarsi intorno al 50 – 60% senza mai risultare eccessiva. Una grow room troppo umida, infatti, può generare e favorire sia marcescenze che muffe, che sono del tutto nocive per le piante.

Coltivazione aeroponica casalinga

In vendita anche online, per coloro che hanno piccoli spazi, esistono i cosiddetti kit già pronti. Sono muniti di istruzioni molto semplici da seguire e si suddividono in base al livello di coltura che si adotta.

Il Kit Aeroponica Indoor da 400w, ad esempio, è uno dei preferiti da tutti i growers. Anche qui si applica il sistema di nebulizzazione delle sostanze nutritive, attraverso condotte capillari azionate per mezzo di un timer. Le sostanze nutritive si differenziano per cultura e vengono accuratamente dosate per evitare eccessi o, al contrario, uno scarso nutrimento.

Come vedi non è poi difficile praticare nel proprio appartamento la coltivazione aeroponica. Basta solo un po’ di spazio e un buon pollice verde!

Dove trovare delle buone serre per orto e balconi:

http://www.endrena.com/2032-serre-per-orto

https://www.leroymerlin.it/prodotti/serre-e-coperture-CAT651-c

http://amzn.to/2d1zhR3

 

x

Guarda anche

guida decespugliatore

Decespugliatore elettrico o a scoppio: guida all’acquisto

Il decespugliatore è un ottimo mezzo per tenere rasa l’erba dei prati, rimuovere correttamente piccoli cespugli, ...