Home » arredamento » Cucina » Come arredare una cucina soggiorno
come arredare una cucina soggiorno

Come arredare una cucina soggiorno

Casa grande o piccola che sia, il sogno di molte persone è quello di avere una cucina che comprenda e abbracci anche la zona soggiorno per avere a disposizione un unico ambiente confortevole e visivamente spazioso.

Il poter avere una diretta interazione tra l’ambiente adibito alla preparazione dei pasti, dove solitamente vengono consumati, e quello atto all’accoglienza degli ospiti, all’intrattenimento degli amici in visita o anche soltanto alla riunione della propria famiglia, è un aspetto da non sottovalutare nella sistemazione complessiva della propria casa.

Per questo motivo è importante capire come arredare una cucina soggiorno, e farlo in modo appropriato.

Sì alla multifunzionalità

Tra le tante opzioni di arredo, poco importa che tu preferisca uno stile che rispecchia un gusto classico, più moderno e raffinato, rustico e artigianale, o ancora estroso ed eccentrico, l’importante è che qualsiasi sia la scelta questa rispecchi in pieno tutte le esigenze di comfort e personalità che non possono mancare in una casa.

Sembra chiaro, quindi, che non si tratta soltanto di scegliere i mobili che più piacciono, ma quanto di realizzare uno spazio che rispecchi il nostro carattere e in cui sentirsi a proprio agio, sempre.

Allora è importante fare in modo che la multifunzionalità della cucina soggiorno vada a braccetto con la necessità di un ambiente accogliente, dove iniziare la giornata con un sorriso e finirla rilassandosi con i propri cari, dove muoversi agevolmente non è un’utopia ma una realtà, dove infine si possa condividere tempo di qualità con la propria famiglia.

Scegliere con cura i dettagli

Scegliere con grande cura i dettagli non è una cosa da poco, anzi. Instaurare opportuni richiami tra la cucina e la zona soggiorno, esprimendo al contempo il proprio carattere e il proprio gusto, è il modo migliore per iniziare a caratterizzare l’ambiente.

In questo caso, le possibilità da adottare sono infinite, solo per citare qualche esempio:

  • Fruttiere laccate,
  • Bottiglie in vetro colorato di diverse dimensioni con fiori a stelo lungo,
  • Soprammobili in vetro o in cristallo,
  • Lampade particolari dal design particolare, eccentrico o classico.

Ricorda, anche i piatti e le pentole, se scelti con cura, possono essere un ottimo complemento d’arredo. Infatti, non è indispensabile spendere cifre da capogiro, basta avere buon gusto e un po’ di fantasia per creare una bella e funzionale cucina soggiorno anche con una spesa modica.

Coerenza nell’arredamento

Quando si decide di arredare casa o un singolo ambiente del proprio appartamento, ti consigliamo di non sottovalutare la coerenza nello stile.

È importante? Sì.

Significa che l’arredamento deve essere piatto e uniforme? No. Coerenza vuol dire attenzione al colpo d’occhio di tutto l’insieme. Aggiungere un tocco stravagante ed eccentrico va bene, basta essere consapevoli di ciò che si sta facendo e volerlo.

Per arredare un bel soggiorno non basta solo un bel mobile, a meno che questo non sia inserito all’interno di in un contesto strutturato adeguatamente. Cosa fare? Stabilisci fin da subito delle corrispondenze tra il soggiorno e la cucina, come ad esempio:

  • Pareti non dello stesso colore ma almeno dello stesso tono,
  • Infissi e tende coordinate sia nella forma che nel colore.

Attenzione allo spazio

Altra cosa da non sottovalutare, mai: le dimensioni! Se lo spazio che hai a disposizione è ridotto non sovraccaricarlo con tantissimi mobili, lo renderà semplicemente scomodo e di cattivo gusto.

In questi casi, la scelta migliore è quella di puntare su un design semplice e lineare, eliminare tutto il superfluo a favore dell’essenziale. Una buona soluzione potrebbe essere lo sfruttamento degli angoli, che solitamente restano inutilizzati, adottando elementi di arredo angolari.

Questi ti aiuteranno a usare in maniera intelligente la stanza, lasciando spazio per muoversi nella parte centrale.

È inoltre consigliato acquistare e adoperare elettrodomestici che non occupano molto spazio. Oggi il mercato offre tantissime soluzioni, sia classiche che moderne, dai colori neutri alle tonalità più accese e divertenti.

Per sottrarsi ad un inutile ingombro dei piani d’appoggio è opportuno ricorrere a mensole o aste in metallo per appendere, ove possibile, gli accessori di uso quotidiano, evitando di comprare i mobili dotati di sportelli che spesso intralciano i movimenti.

Chiaramente stessa soluzione per l’area soggiorno, ove le funzionali librerie composte da moduli aperti, senza sportello, risultano essere eleganti e funzionali al contempo. Allora sì alla semplicità e alla scelta accurata dei dettagli, no ad un ambiente spoglio o troppo carico di mobili, insomma in medio stat virtus, come dicevano gli antichi e saggi latini.

Se l’ambiente a disposizione è ampio, è fattibile suddividerlo in zone magari sfruttando i mobili o il divano per separare e delimitare le zone, lasciando l’ambiente aperto ma diviso in base alle diverse funzioni svolte dall’ambiente in cui ci si trova.

Anche la scelta dell’illuminazione è importante, dal momento che la scelta delle lampade e soprattutto la loro ubicazione possono aiutare a distinguere e separare i vari spazi grazie a punti luce distribuiti ad hoc.

Ricorda queste poche cose e vedrai che arredare la tua cucina soggiorno sarà semplicissimo, buon divertimento!

x

Guarda anche

Cassaforte a Muro: Guida all’acquisto

SOMMARIO0.1 Qual’è la miglior cassaforte da comprare?0.2 Consigli per una cassaforte a muro0.3 Casseforti a ...