Home » fai da te » Pulizia Casa » Come eliminare la muffa
come eliminare la muffa

Come eliminare la muffa

Come eliminare la muffa?Diversi sono i fattori, tra i quali ricordiamo l’umidità di condensa, che possono causare problemi di muffa in casa, creando disagi e problemi di salute sia agli adulti che ai piccoli. È soprattutto per riguardo alla loro salute che vanno prese adeguate soluzioni per cercare di risolvere questo problema tanto fastidioso quanto comune. Per definire questa spinosa questione è opportuno capire e rispondere ad una domanda importante: cos’è la muffa e come rimuoverla?

La muffa è un fungo

La muffa non è altro che un fungo. Ha un aspetto spugnoso e si nutre di elementi contenuti nell’acqua. Si presenta come un insieme di piccoli puntini neri che si estendono in macchie via via più grandi di colore verde o con sfumature che tendono al nero. È possibile trovarla sui muri, sui soffitti, tra le fughe delle piastrelle, in pratica ovunque si concentri un alto tasso di umidità.

È per questo motivo che la muffa tende a concentrarsi maggiormente negli angoli e in ambienti quali il bagno e la cucina, soggetti in determinati momenti della giornata ad essere invasi dal vapore.

Perché si forma la muffa

come eliminare la muffa

La cattiva illuminazione e una non adeguata areazione, naturale o artificiale che sia, sono spesso cause della formazione e del riprodursi della muffa. Altre cause possono essere ricondotte ad una scorretta installazione dell’impianto di riscaldamento o ancora ad inadeguati infissi che favoriscono il proliferare della condensa.

È proprio l’umidità di condensa che favorisce la manifestazione della muffa. La sua formazione ha origine per un passaggio di stato, ovvero quando il vapore acqueo, per un brusco cambiamento della temperatura, passa dallo stato aeriforme a quello liquido, trasformandosi in tante piccole goccioline che siamo abituati a vedere sui muri della cucina o sin generale sui soffitti.

Il cambiamento di temperatura è determinato, spesso, da un cattivo isolamento termico, da una scarsa areazione degli ambienti, dalla presenza di spifferi e di materiali non traspiranti, ancora dalla dispersione di calore in determinati punti dell’edificio. Tutto ciò influisce sulla formazione della muffa, soprattutto in quegli ambienti dove vi è una normale presenza di vapore acqueo dovuto tasso di umidità della stanza, per la respirazione dei suoi abitanti, per il quotidiano uso della cucina e della doccia.

La muffa, può provocare danni alla salute?

Sì, la muffa può provocare danni. Innanzitutto alle pareti di casa, causando con l’andar del tempo lo sfaldamento dell’intonaco. Ma la cosa che sicuramente è più preoccupante è il suo inquinare l’aria che respiriamo quotidianamente, e il conseguente danno alle nostre vie respiratorie. La formazione della muffa, se non è adeguatamente ostacolata, prolifera e si riforma. La necessità di rimuoverla, oltre che da banali motivazioni estetiche, nasce da cause soprattutto igieniche. I funghi, infatti, hanno caratteristiche tali da farli agire come agenti infettanti e come allergeni, liberando nell’aria micotossine, sostanze chimiche tossiche che provocano irritazione e prurito agli occhi, al naso e alla faringe.

Come eliminare la muffa dai muri in modo efficace?

Ecco il modo più efficace per rimuovere la muffa dalle pareti:

  • Usa una spugna e acqua pulita per rimuovere la parte superficiale della muffa;
  • Spruzzare un prodotto indicato per la rimozione della muffa sulla parte in questione, come ad esempio Weber muffAlt liquido;
  • Lascia agire il prodotto spruzzato per un periodo adeguato di tempo (15-20 minuti);
  • Rimuovi il tutto usando una spugna e acqua e lascia che la parete si asciughi completamente;
  • Dopo aver eliminato la muffa è opportuno trattare la parete in questione con pitture specifiche resistenti alla muffa.

Chiaramente oltre l’uso di un prodotto atossico ad hoc è opportuno ricorrere ad una pulizia costante e periodica dei punti critici, oltre che far arieggiare adeguatamente gli ambienti per almeno trenta minuti al giorno.

Usare le adeguate protezioni quando si rimuove la muffa

Quando si usano dei prodotti specifici per eliminare la muffa è necessario usare delle protezioni e procedere con cautela. Innanzitutto è opportuno detergere le mani prima di lasciare agire il prodotto sia dopo. Grande attenzione si deve porre nell’evitare il contatto diretto con gli occhi e con la pelle. Per una maggiore precauzione, durante le fasi di pulitura e rimozione della muffa, è opportuno indossare:

  • Guanti che proteggano le mani dagli agenti chimici con marcatura CE;
  • Una maschera protettiva per le brevi esposizioni, l’autorespiratore filtro B invece per le operazioni più intense e durature;
  • Occhiali che proteggono gli occhi.

È possibile acquistare questi prodotti in qualsiasi centro fai da te così come in qualsiasi ferramenta.

Come eliminare la muffa?Diversi sono i fattori, tra i quali ricordiamo l’umidità di condensa, che possono causare problemi di muffa in casa, creando disagi e problemi di salute sia agli adulti che ai piccoli. È soprattutto per riguardo alla loro salute che vanno prese adeguate soluzioni per cercare di risolvere questo problema tanto fastidioso quanto comune. Per definire questa spinosa questione è opportuno capire e rispondere ad una domanda importante: cos’è la muffa e come rimuoverla? La muffa è un fungo La muffa non è altro che un fungo. Ha un aspetto spugnoso e si nutre di elementi contenuti nell'acqua. Si…

Score

Voto Utenti : 4.55 ( 1 voti)
x

Guarda anche

come lucidare il parquet

Come lucidare parquet

SOMMARIO1 1   Fare pulizia2 2   Aspirare la polvere dal pavimento3 3   Individuare il tipo ...