Home » arredamento » Camerette » Come scegliere i mobili della cameretta
Come scegliere i mobili della cameretta

Come scegliere i mobili della cameretta

La scelta dei mobili per la camera del bambino va fatta con grande cura. Si tratta di una valutazione dispendiosa, importante ancor più perché è necessario considerare aspetti diversi legati alla crescita del bambino. Per non cadere in errore, oggi, ti diamo qualche consiglio su come scegliere i mobili della cameretta dei bambini.

Per una giusta scelta

Quando bisogna scegliere una stanzetta per bambini è opportuno valutare diversi aspetti. Infatti, a differenza di altri ambienti della casa, la cameretta deve tenere in considerazione che le esigenze del piccolo cambiano e crescono rapidamente insieme al pargolo stesso. L’obbiettivo da raggiungere, pertanto, diventa quello di creare un ambiente che sia confortevole, allegro e pratico per il bambino di oggi e il ragazzo di domani.

Nella scelta è inoltre necessario non sottovalutare:

  • La necessità di acquistare alcuni pezzi come il lettino, l’armadio, la cassettiera;
  • Considerare lo spazio destinato ai giochi;
  • Considerare quelle che sono le proprie esigenze di spazio;
  • La vivibilità generale dell’ambiente dove il bambino passerà diverse ore, illuminazione e areazione;
  • Da non sottovalutare un altro aspetto di gran lunga importante, ovvero la sicurezza, sia quando ti accingi a disporre gli arredi nella stanza, sia quando li acquisti e ti ritrovi a valutare mobili che devono essere fatti con materiali di alta qualità.

Ricordati ancora che vi sono altri aspetti per cui non puoi scendere a compromessi, questi sono:

  • L’età del tuo bambino
  • Le esigenze legate strettamente al gioco
  • La privacy
  • La funzionalità, soprattutto quando i pargoli sono piccoli
  • Il costo della cameretta
  • Il gusto personale.

Caratteristiche di una cameretta

Vediamo da vicino le caratteristiche che una cameretta per bambini dovrebbe avere, in maniera tale da non avere alcun dubbio in fase d’acquisto:

  1. Innanzitutto è opportuno misurare adeguatamente la stanza che hai scelto di destinare al tuo piccolo: altezza, larghezza, ingombro della porta e della finestra.
  2. Fai una lista di tutto ciò che ritieni essenziale e che vuoi trovi spazio nella stanza del bambino. Qualche esempio pratico? Le grandi ceste che servono a raccogliere i giochi del piccolo quando ha finito di usarli, le mensole per i tanti libri che lo accompagneranno in mille avventure, le mensole per i vestiti e per tanto altro ancora.
  3. Raccogli diversi cataloghi di diverse aziende di arredamento. Questi ti aiuteranno non solo a prendere qualche spunto per decidere lo stile che avrà la stanza del piccolo, ma saranno d’aiuto anche per farti capire quali possibilità ci sono sul mercato per sfruttare adeguatamente gli spazi in maniera logica e funzionale.
  4. Ricorda che i materiali con cui sono fatti i vari componenti sono molto importanti, pertanto ti consigliamo di cercare informazioni il più dettagliate possibile sulla loro composizione, sulla presenza o meno di certificazioni, sulla provenienza del mobile stesso.
  5. Prendi informazioni sui servizi messi a disposizione dai rivenditori, come ad esempio: la presenza o meno di un arredatore che può aiutarti a progettare la stanza o darti comunque qualche buon consiglio, se effettuano modifiche e personalizzazioni, se si occupano loro del montaggio.
  6. Valuta attentamente che gli arredi scelti siano sicuri, quindi poni attenzione: alla tenuta dei materiali, alle cerniere, alle chiusure, alla tenuta delle sponde dei lettini, a tutti gli accessori che vanno montati sospensione.
  7. Valuta magari con un esperto la consistenza e la tenuta dei muri sui quali andrai ad appoggiare o ad agganciare il letto, l’armadio, le mensole, i quadri, le librerie.
  8. Non sottovalutare, infine, l’areazione della stanza e i punti luce, tenendo in considerazione la possibilità di aggiungerne se necessario.

Altri consigli utili prima di scegliere i mobili della cameretta:

  • Ricordati che con il passare del tempo i bambini avranno necessità di rivedere e risistemare la loro cameretta in base alle loro esigenze. Con la loro crescita, cambieranno anche le loro necessità e i loro impegni sia scolastici che extrascolastici.
  • Nella scelta dei materiali è preferibile optare per quelli naturali, come ad esempio il legno non trattato con materiali tossici, dannosi per la salute. Il legno massello di abete e di pino, è ideale per dar vita ad un ambiente pulito dove far crescere i propri bambini. I materiali plastici, come l’MDF o i truciolati, non solo sono tossici ma sono soggetti a danni che non sempre sono riparabili
  • Scegliere il legno risulta essere anche un vantaggio economico, dal momento che il legno con l’andare del tempo può essere riutilizzato in mille modi per trasformarlo in ciò che si vuole.

Quando finalmente sarai pronto e sicuro della scelta fatta, prima di procedere all’acquisto della cameretta, ti consigliamo per maggior scrupolo di disegnare su carta modello o su fogli di giornale la sagoma delle basi dei mobili. Questo ti aiuterà a capire materialmente quali saranno gli ingombri a terra, gli spazi di movimento, anche vicino porte, finestre e aperture.