Home » arredamento » Camera da letto » Letti e Materassi » Come scegliere il letto a castello per la cameretta

Come scegliere il letto a castello per la cameretta

Quando ci si appresta ad arredare la stanza del bambino, è opportuno scegliere i giusti arredamenti. Questi non solo devono essere adeguati all’età del piccolo ma devono accompagnarlo mano nella mano in tutto il suo percorso di crescita, e pertanto devono essere sicuri e a norma.

Ma questo non è tutto, perché un bambino per crescere ha bisogno di giocare e di spazio per poterlo fare adeguatamente. Proprio per questo motivo, nella maggior parte dei casi, i letti a castello risultano essere la soluzione ideale per ammobiliare la stanza di un bambino. Viste le premesse, vediamo insieme da vicino come scegliere il letto a castello per la cameretta del tuo cucciolo.

La scelta del letto a castello

come scegliere il letto a castello per la cameretta 7

Il letto a castello rappresenta certamente la soluzione ideale per le famiglie in cui vi sono molti bimbi e gli spazi a disposizione non sono grandissimi. Oltre ad offrire un luogo sicuro per riposare, sono anche il posto che accoglie il gioco dei più piccoli. Occupando lo spazio verticale della stanza, questa soluzione ci permette di darle un aspetto ordinato. Ricordati però di tenere in considerazione alcuni elementi:

  1. La prima cosa che va valutata, prima di procedere con l’acquisto, è l’età dei bambini che dormiranno nel letto a castello. Se hanno un’età inferiore ai 6 anni è opportuno non scegliere un letto che sia troppo alto e che presenti ringhiere su entrambi i lati.
  2. Grande importanza ha anche la dimensione del letto. Se il bambino è un adolescente in pieno sviluppo, una scelta non idonea potrebbe causare qualche disagio a lungo andare. Allora è meglio comprare un letto futon che si possa ampliare al momento utile.
  3. Le misure della stanza. Prima di fare un qualsiasi acquisto assicurati che tra il soffitto e il letto vi sia la giusta distanza e che avanzi uno spazio di almeno 2 metri. Tieni in considerazione che il bambino che dormirà nel letto inferiore dovrà comodamente sedersi senza sbattere la testa contro la parte superiore, facendosi male.
  4. I letti a castello ad oggi in commercio sono realizzati con materiali diversi, ovvero in metallo, legno o una loro combinazione. Queste possibilità risultano essere entrambe adeguate, pertanto la scelta dell’uno o dell’altro dipende chiaramente dal tuo gusto e dallo stile in cui è arredata la stanza. Forse, l’unica differenza tangibile riguarda il prezzo: considera che, in generale, i letti a castello in legno sono poco più costosi di quelli costruiti interamente in metallo.
  5. Valuta con il tempo la possibilità di inserire o meno dei componenti nel letto a castello. Questa scelta dipende ovviamente dalla grandezza della camera del bambino. Se la stanza è di grandi dimensioni ti consentirà di acquistare un modello che potremmo definire in qualche modo “elaborato”. In commercio, infatti, vi sono tantissimi lettini che oltre ai due lettini contengono dei giochi con cui il bambino può giocare e divertirsi in tutta sicurezza. Se invece la stanza presenta dimensioni ridotte, allora sarà più comodo e pratico optare per un letto che inglobi nella sua struttura anche cassetti, l’armadio e possibilmente dei contenitori che potranno essere usati in vario modo. Questo ti consentirà di sfruttare in maniera intelligente un’intera parete della stanza e di avere al contempo il giusto spazio per sistemare e riporre gli effetti del tuo piccolo.

Modelli presenti sul mercato

come scegliere il letto a castello per la cameretta

Oggi il mercato offre diverse opzioni che ti lasciano la possibilità di acquistare un letto a castello rispettando il budget che hai a disposizione. È possibile comprarne uno poco costoso, magari da sfruttare a mare o in vacanza e comunque utile per un periodo limitato di tempo, fino a giungere a modelli più pregiati che, sia per qualità e design risultano superiori, più resistenti e duraturi. Tra l’ampia scelta a disposizione, i modelli oggi più diffusi sono:

  • I classici lettini che prevedono uno sviluppo in altezza, ovvero in verticale, della struttura che presenta due letti posizionati l’uno sopra dell’altro.
  • Ci sono poi le versioni a ponte, ove il letto superiore si presenta posizionato orizzontalmente e intervallato nella sua struttura da componenti quali armadi e cassettoni.
  • Sempre più diffusi oggi i letti a castello a scomparsa. Utili perché nascondono nella parte sottostante un ulteriore letto che al bisogno può ospitare un altro ospite, magari un compagno di gioco del tuo piccolo.
  • Ancora, esistono soluzioni salva spazio che presentano letti a castello che ‘scompaiono’ nella parete di giorno, per poi trasformarsi in letti a tutti gli effetti di sera. Questi elementi sono ideali per le camerette piccole dove è necessario, almeno di giorno, sfruttare al massimo gli spazi che si hanno a disposizione per far giocare o per far fare i compiti ai propri bimbi.

Sul mercato come vedi sono presenti varie soluzioni, l’importante è scegliere quella più adatta alle tue esigenze.

Possono interessarti anche: