Home » arredamento » complementi d'arredo » Come scegliere quadri moderni
Come scegliere quadri moderni

Come scegliere quadri moderni

Oggi vedremo come scegliere quadri moderni. Quando si arreda la propria casa non si deve pensare a comprare soltanto i mobili, a come dipingere le pareti delle stanze, al tipo di tenda da acquistare o alla cucina più alla moda con o senza penisola, dobbiamo porre grande attenzione anche ai particolari ed ai complementi d’arredo, ovvero a tutti quegli accessori che impreziosiscono le nostre stanze, rendendo unica la nostra casa.

Come scegliere quadri moderni 5

Tra i vari acquisti da fare, rientrano anche i quadri. Che siano moderni, contemporanei o d’altri tempi, questi spaccati di una realtà “altra” non possono mancare all’interno di un’abitazione che voglia avere e dimostrare di avere un proprio carattere, unico e ben definito. Oggi, allora, ti daremo qualche consiglio su come scegliere quadri moderni e come adattarli nel migliore dei modi all’arredo della tua casa.

Come scegliere quadri moderni 4

La cura del particolare

Se ritieni che sia opportuno concedere grande importanza e attenzione ad ogni singolo elemento decorativo, al fine di conferire all’ambiente in cui un oggetto si trova un aspetto non solo gradevole ma anche singolare ed unico, allora sarai d’accordo con noi nell’identificare questo “oggetto” in un bel quadro, meglio ancora se moderno.

Come scegliere quadri moderni

Per far tutto questo, per far sì che un oggetto qualsiasi diventi un pezzo d’arredamento è necessario avere un ottimo gusto estetico e una grande passione per l’estro e l’arte. Vediamo da vicino cosa fare per compiere le giuste scelte:

Innanzitutto è necessario scegliere il tema da ambientare, basando chiaramente la scelta del quadro sul tipo di stanza in cui hai deciso di metterlo. Così, ad esempio, se vuoi rallegrare il salotto con un’opera moderna ti consigliamo di acquistare la riproduzione di un paesaggio astratto o ancora la rappresentazione di creature meravigliose che affascinano con la loro accattivante bellezza. In questo caso, la soluzione più adatta riguarda la scelta di effetti cromatici accesi mentre le sfumature eccessive, almeno in tal situazione, non risultano essere necessarie.

Come scegliere quadri moderni 3

Se il quadro che hai scelto è destinato ad occupare la parete di una camera da letto, la preferenza invece cade su temi che vertono più sul mondo fantastico, i cui soggetti solitamente riescono a coinvolgere chi dorme nella stanza e lo predispongono a riposare in un ambiente dall’atmosfera sognante. Per una camera da letto, visto il suo uso, è preferibile convogliare le proprie scelte verso effetti tenui e rilassanti.

Se hai bisogno di ravvivare un bagno, i temi consigliati sono quelli semplici come ad esempio quadri con fiori e frutta, realizzati con i colori di base, ovvero: rosso, giallo e blu.

Non solo il soggetto del quadro

Come scegliere quadri moderni 2

Un altro elemento da considerare, oltre il soggetto del quadro, è la cornice. Questa rappresenta un po’ la casa che ospita il quadro che abbiamo scelto. Se l’opera in questione è di grandi dimensioni ed è curata nei minimi dettagli, è opportuno acquistare una cornice fine a contrasto, che sia poco spessa e di un unico colore, oro o argento possono andare bene, per ricreare in questo modo uno stile dal sapore retrò e contemporaneo in egual misura.

Se il dipinto invece è di medie dimensioni, allora la scelta ricadrà su una cornice che tende al barocco, caratterizzata da riccioli e volute.

Se i quadri sono abbastanza piccoli o sono composti da più elementi messi l’uno accanto all’altro, allora è possibile trovare in commercio tutta una serie di materiali innovativi ed oltremodo contemporanei, quali ad esempio acciaio Inox, PVC, plastica riciclata o plexiglas, adatti ad incorniciare le opere per voi più belle. Non c’è modo migliore che seguire questi pochi trucchi per evidenziare e valorizzare le opere moderne che non si presentano con dimensioni eccessive.

Quantità e dimensione non vanno sottovalutate

Come scegliere quadri moderni 1

Una stanza, già riccamente arredata secondo il proprio gusto, non può che trarre ulteriore beneficio dall’ottimale posizionamento dei quadri al suo interno. Perché se uno specchio dà l’impressione che la stanza in cui si trova sia più grande, la presenza di un quadro conferisce un senso di completezza ed eleganza, ma anche di brio in base alla scelta, non indifferente.

Per il soggiorno e per il salotto è opportuno prendere in considerazione un dipinto dalle grandi dimensioni, in modo tale da poter appenderlo in una parete totalmente vuole che diventa a sua volta cornice e chiaro punto di riferimento dell’intero vano, focalizzando su di sé l’attenzione.

In una stanza da letto, non è il caso di abbondare con i quadri. In realtà ne bastano solamente due da collocare strategicamente ai due angoli del letto o sopra i comodini. Se queste alternative non soddisfano puoi sempre pensare, in alternativa, di porre un quadro non eccessivamente grande sulla parte centrale del letto, magari al posto del cosiddetto capezzale.

Non dimenticarti del bagno. La soluzione ideale potrebbe essere quella di appendere tre quadri moderni in successione, ovvero uno accanto all’altro in modo tale da catturare l’attenzione di chi ci entra.

Poche mosse per rendere la tua casa preziosa e unica nel suo stile, ecco cosa ti consente di fare un quadro, piccolo, medio o grande che sia. Un pezzo d’arte e d’arredamento a portata di tutti, il cui fascino può essere enfatizzato dall’installazione di un piccolo faro sopra il quadro, a sottolinearne lo stile e il colore.