Home » Impianti » Impianti di Riscaldamento » Stufe a pellet ad aria
Stufe a pellet ad aria

Stufe a pellet ad aria

Hai appena acquistato casa e stai pensando a che tipo di impianto di riscaldamento adoperare? Devi sostituire il tuo vecchio impianto di riscaldamento con un sistema più nuovo ed efficiente?

In questa breve guida, voglio spiegarti alcune cose che dovresti sapere sulle stufe a pellet ad aria.

Tra le varie tipologie di stufe a pellet (aria, idro, aria canalizzata, ermetiche),  le stufe a pellet ad aria rappresentano una soluzione adatta ad ogni tipo di esigenza. Esse diffondono aria calda nell’ambiente circostante.
Questo moderno sistema di riscaldamento dal notevole impatto ecologico ha un funzionamento analogo a quello delle normali stufe a legna ma, a differenza di quest’ultime, utilizza il pellet invece della legna.

Ma vediamo intanto, che cosa è il pellet? E’ un combustibile sintetico o naturale?

PERCHE’ SCEGLIERE UNA STUFA A  PELLET

Il pellet è un combustibile composto da segatura compressa in piccoli cilindri. La segatura, ricavata dai materiali di scarto delle falegnamerie ad esempio, conferisce al pellet un buon impatto ambientale perché è ottenuta da materiali rinnovabili piuttosto che dall’abbattimento di alberi. Esso favorisce inoltre lo smaltimento di materiali di scarto.

Un altro importante aspetto ecologico è dato dal fatto che il pellet è un prodotto privo di sostanze chimiche poiché, la segatura, viene legata in piccoli cilindri grazie alla “lignina”, un componente della cellulosa che viene liberata portando la segatura ad alte temperature.

Quindi, il pellet è un combustibile naturale composto a partire dalla segatura seguendo i seguenti passaggi:

  • essiccazione;
  • triturazione;
  • riscaldamento;
  • pressatura.

Il tasso di umidità contenuto all’interno di ogni cilindro è davvero minimo e il tasso di anidride carbonica sprigionata dalla combustione è trascurabile.

COME SCEGLIERE IL PELLET

Ovviamente, come per tutte le cose, anche per il pellet ci sono qualità e prezzi differenti. E’ possibile distinguere tra le diverse certificazioni:

  • En plus;
  • A1;
  • En plus A2;
  • Din plus;
  • SGS.

Per la scelta del pellet che si vuole utilizzare per il proprio impianto, ci si può basare sulla tipologia di legno utilizzato come ad esempio il faggio o l’abete che sono considerati entrambi di buona qualità.

In questo caso la scelta del pellet dev’essere effettuata in funzione della “taratura della stufa”. Se vogliamo utilizzare il faggio, ad esempio, essendo questo un legno particolarmente duro, la nostra stufa a pellet dovrà essere in grado di avere un’ottima ossigenazione (aria). Il pellet di faggio ha tuttavia un minor costo e una maggiore durata rispetto a quello di abete.

FUNZIONAMENTO DELLA STUFA A PELLET AD ARIA

Il pellet, stipato in un serbatoio con una capacità che varia a seconda del tipo di stufa, viene introdotto tramite una “clochea” (vite di Archimede) in una camera di combustione dove brucia venendo a contatto con una resistenza percorsa da corrente. L’aria calda prodotta dalla combustione viene canalizzata ed emanata in tutto l’ambiente circostante.

STUFE A PELLET AD ARIA, PREZZI

I prezzi variano in genere dagli 800 ai 2.500 euro circa, in base ai modelli, il design ed i materiali utilizzati.

Vediamo quali sono i materiali utilizzati generalmente per le stufe a pellet:

  • stufe a pellet in acciaio. Sono le più comuni e meno costose. Hanno la caratteristiche di riscaldarsi velocemente ma di perdere il calore altrettanto velocemente;
  • stufe a pellet in pietra. A differenza di quelle in acciaio, accumulano calore rapidamente ma lo disperdono lentamente. Hanno un impatto più affascinante ma sono ovviamente più costose;
  • stufe a pellet in ghisa. Una comoda via di mezzo tra le due tipologie sopraelencate;
  • stufe a pellet in ceramica. Belle e colorate possono adattarsi ad ogni tipo di ambiente.

Se i prezzi possono sembrare elevati, è possibile acquistare anche delle stufe a pellet usate. Sono facilmente reperibili soprattutto quelle dette “ad incasso”, rispetto a quelle a caminetto.

STUFE A PELLET AD ARIA: VANTAGGI E SVANTAGGI

Ecco quali sono i vantaggi:

  • una scelta ecologica, come spiegato in precedenza;
  • una scelta economica, i consumi sono ridotti rispetto a una caldaia a gas e sono anche regolabili dal tipo di pellet che andremo a scegliere. Inoltre, il consumo di energia elettrica si manterrà su livelli davvero contenuti;
  • una scelta comoda, tramite una centralina è possibile programmarne l’accensione automatica , lo spegnimento e il mantenimento della temperatura desiderata.

L‘unico svantaggio è dato dal fatto che il funzionamento è vincolato dalla presenza di corrente elettrica quindi, in caso di black-out, si potrebbe rischiare di rimanere senza riscaldamento.

E allora, che ne pensi? una stufa a pellet ad aria può fare al caso tuo?

x

Guarda anche

bollitori

bollitori: cosa sono e come funzionano

SOMMARIO1 Bollitori con scambiatore fisso1.1 Dimensionamento del bollitore1.2 L’isolamento termico del bollitore1.3 Bollitori con scambiatore ...