Home » campeggio » Tende da campeggio: guida all’acquisto
tende da campeggio guida acquisto

Tende da campeggio: guida all’acquisto

Sicuro di sapere tutto sulle tende da campeggio? Per tutti gli amanti della vita all’aria aperta, organizzare le proprie vacanze in un campeggio rappresenta l’occasione ideale per vivere a contatto con la natura. Negli ultimi anni si è riscontrato un aumento degli appassionati di questo genere di attività che risultano divertenti, appassionanti e presentano costi di gestione relativamente bassi.

tende da campeggio

Quando arriva il momento di scegliere la propria attrezzatura, però, soprattutto per i neofiti che si accostano le prima volte al mondo del campeggio, è bene tenere a mente una serie di consigli utili. Indubbiamente, quello che rappresenta l’acquisto più impegnativo e importante è la tenda. Essa, infatti, rappresenterà il riparo per la notte e il luogo dove vivere durante il proprio soggiorno ed è fondamentale che rispetti alcuni requisiti.

Le caratteristiche delle tende da campeggio

Il primo fattore di cui occorre tenere conto quando si affronta un acquisto del genere è la garanzia di sicurezza. I materiali di cui è composta la tenda, devono rispettare alcuni standard europei come, per esempio, il superamento del test CPAI-84, ossia la resistenza agli incendi. Le sue proprietà ignifughe sono un requisito che deve essere accuratamente controllato al momento dell’acquisto.

La forma da scegliere

La forma rappresenta un altro parametro da valutare, insieme alla grandezza. Attualmente, sul mercato sono disponibili quattro tipologie di tende: igloo, ossia una tenda somigliante alle tipiche abitazioni eschimesi, che presenta una parte posteriore chiamata abside, la quale è la più spaziosa e vivibile.

Appare molto semplice da trasportare e montare ed è adatta anche per chi non è esperto del campeggio. La tenda canadese, rappresenta la classica tenda formata da due lati spioventi ed è comoda perché occupa poco spazio ed è molto semplice da montare. La tenda a tunnel rappresenta la soluzione ideale quando si decide di andare a campeggiare in zone dal tempo instabile.

Essa, infatti, assicura un grado di sicurezza molto elevato e risulta piacevolmente vivibile grazie agli spazi ampi. Una giusta unione di comfort e protezione. L’ultima tipologia di tenda disponibile è quella a casetta, particolarmente indicata per le famiglie, in quanto la sua forma ricorda una casa, grazie a una netta divisione tra zona giorno e zona notte. Indubbiamente rappresenta la tipologia di tenda più difficile da montare ed è consigliata in presenza di soggiorni medio lunghi.

Quando c’è bisogno di molto spazio, si può scegliere un modello di tenda a veranda, in cui è previsto uno spazio aggiuntivo per riporre le proprie cose.

Cosa valutare prima di acquistare una buona tenda per campeggiare

Un ulteriore fattore da considerare è lo spazio. Occorre calcolarlo bene in base al numero delle persone che dovranno occupare la tenda. In genere, è consigliabile acquistare un prodotto con una capienza maggiore di quella indicata in quando le dimensioni non sono universali e si potrebbero avere spazi inferiori a quelli che ci si aspetta; inoltre, in caso dovesse esserci uno spazio eccessivo, si potranno riporre oggetti, cibarie ed effetti personali che necessitano una certa protezione, lontano dagli agenti atmosferici.

Un altro requisito da controllare è la qualità del telo della tenda. Essa può essere composta da un monotelo o doppio telo. Nel primo caso, queste tende sono composte da un unico telo che funge da involucro e sono particolarmente indicate nella stagione estiva, in quanto non eccessivamente calde, semplici e rapide da portare e montare, grazie anche al minimo ingombro che richiedono.

Tra i difetti c’è il fatto che non garantiscono un’alta protezione dall’umidità e dalle temperature basse, per cui non sono la scelta migliore per famiglie o in presenza di bambini. La seconda tipologia, invece, quelle a doppio telo, presentano due strati di protezione, uno esterno, contro gli agenti atmosferici e uno interno che è volto a ottimizzare la vivibilità.

Questo tipo di tenda può essere una scelta indicata quando bisogna campeggiare in zone particolarmente piovose o dotate di un clima rigido. Infatti, il doppio strato, oltre ad essere impermeabile e quindi a proteggere dall’acqua, può anche essere termoregolatore, mantenendo costante la temperatura interna.

L’ultimo requisito da considerare è il peso. Bisogna avere ben presente la tipologia di campeggio che si affronta: se bisogna fermarsi in determinati spazi verdi per poco tempo e occorre spostarsi rapidamente, sarà necessario preferire tende dal montaggio rapido e dalla struttura leggera, che non risulti d’ostacolo.

Al contrario, fermandosi in un posto per un periodo più lungo, si potrà scegliere un modello più confortevole ma meno pratico. A prescindere dalla scelta fatta, può essere una soluzione optare per una tenda che preveda un’ampia sacca di contenimento, che faciliterà le operazioni di trasporto.

Quali materiali scegliere per la tenda da campeggio

La continua innovazione tecnologica ha sicuramente aiutato la produzione dei materiali utilizzati per costruire le tende migliori. Le più importanti aziende del settore destinano buona parte delle proprie risorse interne a test rivolti a migliorare la qualità dei materiali utilizzati.

Indubbiamente uno dei fattori su cui gli studi puntano maggiormente è garantire il maggiore grado di impermeabilizzazione, mantenendo costi accessibili alla maggior parte dei consumatori. Il materiale più utilizzato attualmente per lo scheletro delle tende è il poliestere, che viene trattato con sostanze ignifughe e impermeabili per dare una garanzia maggiore di sicurezza e di durata nel tempo.

Riguardo alla paleria la scelta è molto ampia e fortemente influenzata dal prezzo: tra le soluzioni più economiche ci sono le fibre di vetro o di alluminio, che oltre a essere particolarmente resistenti, sono anche leggere e facilmente trasportabili. I materiali preferiti per i pavimenti sono il polietilene e il nylon, che differiscono per il prezzo ma che garantiscono entrambi una ottima riuscita.

I picchetti rappresentano una scelta delicata perché sono gli elementi che garantiscono la stabilità della struttura, di conseguenza occorre sceglierli di materiale forte e robusto e di cui ci sia disponibilità per eventuali ricambi.
Sui teli, le cuciture devono essere spesse e doppie per garantire l’isolamento ed evitare le infiltrazioni.
Infine l’ambiente interno può essere formato da policotone, che è famoso per la capacità di traspirazione, assicurando così un tasso di umidità costante, e nylon.

Una volta vista un’ampia panoramica sui requisiti da controllare quando si acquista una tenda, quale modello ha riscosso maggiore gradimento?

 

Tende da campeggio dove comprare

 

Ci sono diversi siti online dove puoi trovare delle buone tende da campeggio ed anche a prezzi interessanti. In questo articolo abbiamo selezionato per te i migliori siti basandoci sulle opinioni e sulle recensioni degli utenti trovate sul web.

Endrena.com

In questo e-commerce trovi diversi modelli di tende da campeggio di ottima qualità a prezzi davvero interessanti. Hanno un’assistenza clienti davvero esemplare che ti guida passo passo anche se è la prima volta che compri online.

Amazon.it

Su Amazon hai diversi venditori e quindi molta più scelta, ma dovrai “fidarti” del venditore di turno. Il vantaggio è sicuramente nella vasta gamma di prodotti.

Luxetenten

Se vuoi una tenda da campeggio di lusso, questo sito è quello che fa per te.

x

Guarda anche

oggetti da portare in campeggio

10 oggetti da campeggio da non dimenticare mai

Giunta l’estate è tempo di iniziare a pensare alle tanto desiderate vacanze. Tra le tante ...